Il bar dello sport

Ciao ragazzi,

siamo tornati a raccontare ancora di sport! Lo sappiamo di avervi promesso sport e discipline strane e divertenti e vi promettiamo che le nostre ricerche continueranno.. ma oggi crediamo sia importante scrivere di discipline che qualcuno giudica “strane” o forse “diverse”..beh secondo noi la stranezza é negli occhi di chi guarda!

Di cosa stiamo parlando? Di disabilità..e vogliamo raccontarvi delle Paralimpiadi, di quando sono nate, di chi ci partecipa e della loro importanza.

Innanzitutto la disabilità si potrebbe anche chiamare abilità diversa di una persona di praticare uno sport, che ne pensate voi?

Se per noi che siamo definiti “normodotati” praticare uno sport comporta comunque dei sacrifici e ore di allenamenti faticosi..come deve essere se si ha una gamba o due di meno?  E così via per mani, braccia, occhi?

Siamo arrivati alla conclusione che Le Paralimpiadi sono perciò più emozionanti delle Olimpiadi!!

Le Paralimpiadi sono un insieme di sport organizzati per persone con disabilità fisiche e sono nate in seguito alla Seconda Guerra Mondiale come risposta alle esigenze di molte vittime di guerra civili e militari. La prima edizione ufficiale dei Giochi Paralimpici fu a Roma nel 1960.

Nelle ultime Paralimpiadi di Rio del 2016 l’Italia è arrivata nona nella classifica generale vincendo ben 39 medaglie fra oro, argento e bronzo!

Crediamo che ci voglia soprattutto una forza di volontà incredibile per raggiungere certi obiettivi..siete d’accordo con noi? Ci auguriamo di si!!

 

Tra gli atleti Paralimpici più famosi di questi ultimi tempi ci sono sicuramente Bebe Vio e Alex Zanardi che, secondo noi, sono davvero fortissimi..anzi ci piacerebbe dire che .. spaccano proprio!

                     

Magari la prossima volta vi racconteremo la loro storia… che alla fine potrebbe essere interessante, divertente, emozionante ma soprattutto, crediamo, potrebbe insegnarci qualcosa!

Alla prossima ragazzi!

Ciaooooooooooooo

Potrebbero interessarti anche...